In questo sito utilizziamo i cookie, anche di terze parti. Se continui la navigazione accetti il loro utilizzo.

 +39 0331/786999  |    info@global-measurement.it                                                              Follow us on:  css css  |  

Blog

LOOK EXACT: L’INNOVAZIONE AL PEDALE

La potenza dall'asse del pedale

Il nuovo Exact è un pedale che arricchisce la linea dei pedali Look e che non rimpiazza nulla della già esistente linea prodotto della Srm, che continua per questo ad avere in catalogo rilevatori di potenza come l’Origin, con sistema di rilevazione del wattaggio collocato nello spider della guarnitura. Rispetto a questi ultimi, e l’ingegnere Srm Simone Stilli ci tiene a sottolinearlo, «il nuovo Exact non ha nulla di meno dal punto di vista qualitativo e dal punto di vista della precisione della rilevazione del dato». L’Exact utilizza solo un supporto diverso per la misurazione della potenza che, di conseguenza, giustifica una fruizione diversa di un componente del genere, una fruizione che può adattarsi a contesti di utilizzo diversi. «Quel che è certo – prosegue Stilli – è che sviluppare un rilevatore di potenza integrato in un pedale per noi ha significato un notevole sforzo tecnologico, perché utilizzare l’asse del pedale come supporto per la rilevazione di potenza implica molte difficoltà, molte complessità in più rispetto a quando vai a posizionare dei torsiometri sullo spider della guarnitura».

Come è fatto all'interno

Per scendere nel dettaglio il pedale Exact utilizza un asse in acciaio (unico disponibile), che per buona parte della sua estensione ha una sagoma quadrata, su due superfici della quale vengono le cosiddette celle di carico. Le celle di carico sono due per ogni asse e servono a misurare le forze che l’asse stesso riceve sul piano tangenziale quando soggetto alla pressione esercitata dallo scarpino. È un posizionamento strategico, questo, teso a rendere il dato di potenza meno inquinabile possibile da variabili esterne quali variazioni della temperatura, della pressione o della umidità. Le misurazioni della potenza massime per secondo sono quattro. Sempre nell'asse del pedale sono poi integrati Ipod elettronici per la trasmissione wireless delle informazioni ai vari device che di volta in volta si vorranno utilizzare. I protocolli di trasmissione dati sono quelli più diffusi in questo specifico segmento, il Bluetooth Low Energy e l’Ant+. Passando all'alimentazione del sistema, gli assi integrano anche una batteria al litio, ricaricabile via cavo USB provvisto di un apposito connettore da collegare alla faccia interna del perno del pedale. L’autonomia indicativa dichiarata è di circa cento ore, il tempo di ricarica di 4, 5 ore. A livello strutturale l’asse in acciaio ruota su due cuscinetti, uno ad aghi e uno a sfere, che garantiscono la migliore distribuzione del carico da parte dello scarpino che imprime forza sul pedale. Ad impedire l’accesso dell’acqua e di qualsiasi agente esterno provvedono due o-ring posizionati verso il margine interno dell’asse.

Come è fatto all'esterno

Il corpo su cui si articola l’asse dell’Exact utilizza un’architettura assimilabile ai pedali stradistici di alta gamma Look. Tanto per cominciare le tacchette sono ad esempio le stesse che si usano su tutti i pedali stradistici della linea Look (i Keo). Praticamente invariate sono anche le caratteristiche dimensionali, come ad esempio la superficie di appoggio a beneficio dello scarpino (400 mm2) oppure lo stack (ovvero la distanza dell’asse dal piano di appoggio dello scarpino), identica quella di tutti i Keo, cioè 11,9 mm. Per assecondare l’architettura e gli ingombri dello speciale assale la tecnologia di ingaggio e di rilascio dello scarpino è con molla pretensionata (e non con la piastra in carbonio dei Keo di generazione Blade che non avrebbe potuto convivere con lo speciale asse oversize). Come i migliori pedali Keo anche sull’Exact il body è realizzato in materiale composito, mentre la piastra destinata ad interfacciare con la tacchetta è in acciaio. Il peso di ogni singolo pedale è di 155 grammi, ossia solo una trentina di grammi in più rispetto ad un omologo pedale Look con asse in acciaio.

La calibrazione del sistema

Si calibra una volta e poi non si deve intervenire più: questo un ulteriore grande plus del nuovo Exact, sul settaggio del quale si dovrà nuovamente intervenire solo nel caso in cui si decidesse di smontare il pedale e “trasportarlo” su un’altra bicicletta. Per effettuare la calibrazione precisa dell’Exact Sram ha sviluppato un apposita applicazione per smartphone: in pratica, la perfezione nella rilevazione del wattaggio si ottiene quando il perno del pedale è montato con una angolazione precisa rispetto alla posizione delle celle di carico integrate nell'asse. Per facilitare l’individuazione della posizione corretta l’asse del pedale è provvisto internamente di un riscontro che servirà da riferimento e poi di una ghiera di fissaggio che consente di serrare il pedale in modo da garantire la rilevazione precisa. Saranno poi le schermate della applicazione dedicata a confermare ulteriormente se il montaggio effettuato è stato corretto.

Fonte: https://www.inbici.net/rivista-ciclismo/focus-sul-prodotto-look-exact/

Global Measurement Srl

Via Olona 183/N 21013 GALLARATE (VA), Italia
P.Iva: 03523220121 | REA VA-358357 | c.s. € 100.000 i.v.

Telefono: +39 0331/786999
Fax: +39 0331/213964
E-mail: info@global-measurement.it

Privacy policy | Cookie policy | Termini e condizioni

© Copyright 2018 | Website by Fasterway

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime novità